gemme di abete bianco

Crema balsamica, espettorante alle gemme di abete

Crema alle gemme di abete

In questo articolo ti spiegherò come creare una crema balsamica espettorante utilizzando un Abete bianco o rosso e poco più, perchè non cè niente di più bello che riuscire a conoscere ed utilizzare la natura così come è, senza troppe modifiche e senza il bisogno di comprare molti ingredienti.

Ricetta crema balsamica espettorante

La ricetta crea circa 100 ml di preparato, quindi ti consiglio di prendere un contenitore che contenga almeno 100 ml, logicamente se ne vuoi fare di più basta che moltiplichi per 2 o più in base al quantitativo che vuoi ottenere, lo stesso vale se vuoi fare meno preparato.

Ricetta

Lista degli ingredienti che compongono la ricetta…
  • macerato oleoso di Arnica: 10.9 ml;
  • infuso di Gemme di abete: 75.6 ml;
  • macerato glicerico di Gemme di abete: 5 ml;
  • emulsionante Gliceryl stearate: 5 ml;
  • emulsionante Sodium stearoyl lactilate: 0.5 ml;
  • conservante naturale: 3 ml;
… e i rispettivi nomi latini
  • macerato oleoso di Arnica: Arnica montana;
  • infuso di Gemme di abete rosso o bianco: Picea abies o Abies alba;
  • macerato glicerico di Gemme di abete rosso o bianco: Picea abies o Abies alba;
  • emulsionante Glyceryl stearate: Glyceryl stearate;
  • emulsionante Sodium stearoyl lactilate: Sodium stearoyl lactilate;
  • conservante naturale: Leuconostoc/Radish Root Ferment Filtrate.

Per avere ulteriori informazioni, leggi anche questi articoli:

Modalità di preparazione

Istruzioni passo-passo per la preparazione della crema:

Prima di tutto, separiamo le varie fasi del nostro preparato:
Fase A:

  • Macerato oleoso di Arnica
  • Emulsionante Glyceryl stearate
  • Emulsionante Sodium stearoyl lactilate

Fase B:

  • Infuso di gemme di Abete rosso o bianco

Fase C:

  • Macerato glicerico di gemme di Abete rosso o bianco
  • Conservante naturale
Perfetto! A questo punto:
  • Prendi una pentola abbastanza grande, collocaci all’interno un po di acqua e mettila sul fuoco;
  • Prendi due contenitori, e, dopo aver sistemato la fase A nel primo contenitore e la fase B nel secondo, falli scaldare a bagnomaria finchè non vedrai che l’intero preparato A ha assunto forma liquida, ponendo attenzione nel mescolarla costantemente per impedire al preparato di superare i 70 °C;
  • Fatto ciò, prendi un frullino e comincia a mescolare velocemente la fase A, mentre versi piano piano la fase B nello stesso contenitore;
  • Continua a mescolare velocemente per alcuni minuti finchè il preparato non comincerà ad emulsionare e non avrà perso un pò di calore, oppure, per velocizzare il tutto, metti il contenitore contenente entrambe le fasi A e B a bagnomaria fredda;
  • Quando vedi che comincia a prendere consistenza aggiungi la fase C, e continua a mescolare finchè non sarai sicuro che il preparato è completamente omogeneo;
  • Metti tutto in un vasetto e lascialo riposare in frigorifero per almeno 10 minuti;
  • Ecco che la tua crema è finalmente pronta!

proprietà principali

Lista delle proprietà principali del preparato:

La crema appena creata, ha le seguenti proprietà:

  • Balsamica: contiene una fragranza utilizzata per trattare molti disturbi specialmente infiammatori;
  • Anti-infiammatoria: combatte la congestione legata ad un processo infiammatorio;
  • Antiedemigeno: riduce la ritenzione dei liquidi;
  • Analgesico: dissolve o mitiga il dolore;
  • Antisettico leggero: previene e combatte le infezioni;
  • Cicatrizzante: favorisce la cicatrizzazione;
  • Antiossidante: ritarda o inibisce i processi di ossidazione della pelle;
  • Rigenerante cutaneo: favorisce la rigenerazione cutanea;
  • Rubefacente: aumenta l’afflusso di sangue nella zona trattata.

Principali patologie trattate

Lista delle principali “patologie” trattate da questa preparazione:
  • Ematomi;
  • Ecchimosi;
  • Edemi;
  • Dolori articolari;
  • Dolori muscolari;
  • Distorsioni;
  • Infiammazioni della gola;
  • Vene varicose;
  • Gambe pesanti;
  • Disturbi respiratori;
  • Bronchite;
  • Polmonite;
  • Asma;
  • Raffreddore;
  • Influenza;
  • Sinusite.

Modalità di utilizzo
Il preparato ha diverse modalità di applicazione in base al tipo di utilizzo che ne vuoi fare:

Per un’applicazione balsamica:
  • Applica il preparato su tutto il corpo subito dopo aver fatto la doccia o quando lo ritieni necessario durante la giornata;
Per un’applicazione espettorante e come antisettico delle vie respiratorie:
  • Applica il preparato sul petto, 2 o 3 volte al giorno.
Per un’applicazione per dolori articolari, muscolari o edemi:
  • Applica il preparato 3 volte al giorno fino a quando non noti un netto miglioramento visivo o un sollievo dai dolori.

Precauzioni

  • E’ sconsigliato il suo utilizzo per le donne durante la gravidanza, oltre che su neonati e su persone che presentano un’allergia alle Asteraceae;
  • Tienilo fuori dalla portata dei bambini;
  • Utilizzalo solo per uso cutaneo esterno;
  • Come regola generale, fai sempre un test allergenico sul gomito, almeno 48 ore prima di utilizzarlo.

 

Se ti è piaciuto l’articolo ricordati di mettere “mi piace” e di seguire gli altri articoli.

Al prossimo articolo!
Diego C.

 

(fonte immagine: www.gbfibreco.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *