Archivi categoria: Salute A-Z

principi della naturopatia

I principi fondamentali della naturopatia

Dopo aver scritto numerosi articoli riguardanti ricette sui rimedi naturali penso sia doveroso cominciare a spiegarne la filosofia portante.

Si può dire che la Naturopatia abbia 7 principi fondamentali anche se quello ritenuto più importante può essere citato come tale:

  • Sia in ognuno di noi sia nella natura esiste un innato potere di guarigione che è compito del medico far emergere nei propri pazienti.

Continua a leggere

i miei principi filosofici

I (miei) principi filosofici con i quali porto avanti questo sito

Uno dei principi filosofici fondamentali degli esseri viventi è rappresentato dal fatto che in ognuno di noi risiede, più o meno addormentato, un innato potere di guarigione che solo tramite un ritorno al “legame originario” è possibile recuperare totalmente.
Quando l’amore per la cura ed il benessere del proprio corpo riesce a sintonizzarsi con l’ambiente che ci circonda, la nostra consapevolezza di istinto muta, portandoci alla ricerca di modi sempre nuovi per approfondire ed esaltare questo legame.
La natura che ci circonda è la più grande maestra che esista, sta solo a noi decidere come viverla:

  • Amandola e studiandola: in questo caso la natura si aprirà a noi concedendoci di sintonizzarci con lei;
  • Sfruttandola per uno scopo personale e non collettivo: in questo caso la natura ci impedirà di sentire questo legame.

“In ogni momento la natura fa del suo meglio per farci stare meglio. Non ha altra motivazione d’esistenza. Non resistetele. Pur con la minima inclinazione a rimanere in salute, non dovremmo ammalarci”.
Cit. Henry David Thoreau. Continua a leggere

Gerald Epstein: la terapia tramite la mente

Gerald N. Epstein è uno degli terapeuti più famosi e apprezzati del sanitario integrativo per la guarigione e trasformazione.

I suoi studi lo portarono a diventare un analista freudiano, ma la sua volontà, nel 1974, lo spinse ad abbandonare questo orientamento per studiare gli usi terapeutici della fantasia, sotto la guida di Madame Colette Aboulker-Muscat a Gerusalemme.
Continua a leggere

la cataratta

La cataratta: disturbi, sintomi e cause nella società moderna

La cataratta è un’opacità del cristallino dell’occhio, il quale perde la sua trasparenza, diventando continuamente sempre più bianco.

Il cristallino ha la forma di una lente biconvessa di consistenza elastica, ed è situata subito dietro l’iride, nello spazio che separa la camera anteriore da quella posteriore, e collegato tramite una piccolissima rete di fibrille (che nel loro insieme vengono chiamate “Zonula dello Zinn”), con il Corpo ciliare, una struttura che tra l’altro agisce come un muscolo.

Per avere ulteriori informazioni, leggi anche questi articoli:

Al variare della forma del cristallino, prodotta dal corpo ciliare, variano le sue proprietà e quindi il suo potere ottico di mettere a fuoco oggetti posti a diversa distanza. Infatti, il corpo ciliare può, esercitando una trazione sulla zonula, modificare la forma del cristallino, cioè renderlo più o meno curvo, il cui movimento si traduce in una variazione del suo potere ottico, così da poter mettere “a fuoco” sulla retina immagini provenienti da vicino o da lontano.
Continua a leggere

Vasant Lad e la medicina ayurvedica

Vasant Lad Dattaray, nato nel 1943 a Pune (India) e laureato in medicina Ayurvedica e chirurgica, viene considerato uno dei massimi esperti in materia negli stati uniti.

Dopo il suo ulteriore master conseguito nel 1980 presso Tilak Ayurved Mahavidyalaya a Pune, è stato direttore medico presso l’ospedale Ayurveda di Pune, oltre ad aver ricoperto la carica di professore di medicina clinica presso la Pune University College dove aveva gia lavorato per molti anni con la carica di istruttore.
Continua a leggere

Claudia Rainville: la fondatrice della Metamedicina

Claudia Rainville, nata nel 1951 in quebec (Canada) e laureata in microbiologia medica, viene considerata una dei principali esponenti della medicina psicosomatica, oltre ad essere la fondatrice della metamedicina.

La sua infanzia difficile caratterizzata dall’assenza del padre e con una madre sempre molto impegnata in diversi lavori per permettersi un leggero sollievo economico di fine mese, Claudia impara molto presto a contare su se stessa, il che la porta a rifugiarsi nel suo mondo interiore e negli studi.
Continua a leggere