Mandorle dolci Prunus dulcis

Mandorle dolci

L’olio vegetale di mandorle dolci noto fin dall’antichità per le sue proprietà lenitive e addolcenti per le pelli irritate e disidratate. E’ molto utilizzato per i trattamenti al seno e alle mani, oltre ad essere indicato per tutti i tipi di pelle.

Bentornato caro lettore,

In questo articolo tratterò l’olio vegetale di Mandorle dolci:
Prunus dulcis.

NOTA: quando compri un olio vegetale ti raccomando di leggere sempre gli ingredienti (INCI) per verificare che non ci siano profumazioni, per essere sicuro che sia olio puro e non diluito, e senza altri componenti non necessari.
L’olio vegetale naturale al 100% deve essere puro in quanto molto spesso capita che i vari oli vengano profumati per nascondere un profumo sgradevole, causato dall’utilizzo di parti non perfette.

In questi articoli dedicati agli oli vegetali troverai le loro caratteristiche principali per i capelli, la pelle, ecc. oltre che le loro composizioni, le loro proprietà, le indicazioni d’uso e molto altro.

Bene, cominciamo…

Continua a leggere

Vinaccioli Vitis vinifera

Vinaccioli

L’olio vegetale di vinaccioli è ricco di acido linoleico, dalle proprietà rigeneranti e ristrutturanti per la pelle, oltre ad avere un effetto rafforzante sui capelli sottili, fragili e spezzati, nutrendo a fondo la fibra capillare.

Bentornato caro lettore,

In questo articolo tratterò l’olio vegetale di vinaccioli:
Vitis vinifera.

NOTA: quando compri un olio vegetale ti raccomando di leggere sempre gli ingredienti (INCI) per verificare che non ci siano profumazioni, per essere sicuro che sia olio puro e non diluito, e senza altri componenti non necessari.
L’olio vegetale naturale al 100% deve essere puro in quanto molto spesso capita che i vari oli vengano profumati per nascondere un profumo sgradevole, causato dall’utilizzo di parti non perfette.

In questi articoli dedicati agli oli vegetali troverai le loro caratteristiche principali per i capelli, la pelle, ecc. oltre che le loro composizioni, le loro proprietà, le indicazioni d’uso e molto altro.

Bene, cominciamo…

Continua a leggere

Germe di grano Triticum vulgare

Germe di grano

L’olio vegetale di germe di grano rappresenta un’ottima fonte di vitamina E, inoltre protegge le cellule e i tessuti trattando i segni del tempo.E’ molto utilizzato per trattare le pelli secche e squamate e come rigenerante.

Bentornato caro lettore,

In questo articolo tratterò l’olio vegetale di Germe di grano:
Triticum vulgare.

NOTA: quando compri un olio vegetale ti raccomando di leggere sempre gli ingredienti (INCI) per verificare che non ci siano profumazioni, per essere sicuro che sia olio puro e non diluito, e senza altri componenti non necessari.
L’olio vegetale naturale al 100% deve essere puro in quanto molto spesso capita che i vari oli vengano profumati per nascondere un profumo sgradevole, causato dall’utilizzo di parti non perfette.

In questi articoli dedicati agli oli vegetali troverai le loro caratteristiche principali per i capelli, la pelle, ecc. oltre che le loro composizioni, le loro proprietà, le indicazioni d’uso e molto altro.

Bene, cominciamo…

Continua a leggere

Geranio d'egitto Pelargonium graveolens

Geranio d’Egitto

L’olio essenziale di geranio d’egitto è un depurante e un rigenerante molto utilizzato per i problemi della pelle come le micosi, eczemi, acne, ecc. Come profumazione da ambienti ha una profumazione fiorita ottima anche come repellente per gli insetti.

Come spesso accade, il geranio utilizzato per l’estrazione dell’olio essenziale, viene spesso confuso con il geranio utilizzato per l’abbellimento di balconi e davanzali, il quale ricopre una funzione puramente decorativa.

Attualmente esistono alcuni tipi di geranei aromatici, ma solo 2 si differenziano per il loro miglior e maggior utilizzo:

  • Geranium macrorrhizum: rappresenta la miglior qualità (circa 100€/10ml);
  • Pelargonium graveolens: rappresenta la maggior quantità presente in commercio.

Continua a leggere

bacche di ginepro Juniperus communis

Bacche di Ginepro

L’olio essenziale di ginepro è un ottimo anti-infiammatorio, anti-reumatico, anti-dolorifico, allevia i dolori reumatici, e si utilizza anche contro la cellulite e la ritenzione idrica. E’ inoltre un energetico, restituisce forza e coraggio.
Il ginepro, una pianta luminosa, prospera e vigorosa, che è stata utilizzata per scopi terapeutici, medicinali e propiziatori da molte civiltà e popolazioni fin dall’antichità. Continua a leggere

Pompelmo Citrus paradisii

Pompelmo

L’olio essenziale di pompelmo è un eccellente anti-settico che come profumaione per ambienti conferisce tono e ottimismo. Per uso cutaneo combatte la pelle a buccia d’arancia, rassoda, purifica le pelli grasse e tonifica il cuoio capelluto.

Bentornato caro lettore,

in questo articolo tratterò l’olio essenziale di Pompelmo:
Citrus paradisii. Continua a leggere

Rosmarino canfora Rosmarinus-officinalis-camphre

Rosmarino canfora

L’olio essenziale di rosmarino canfora è decontratturante ed indicato contro i crampi e gli slogamenti, oltre che per preparare i muscoli allo sforzo. E’ utilizzato diluito in un olio vegetale e massaggiato per alleviare i disturbi circolatori e i reumatismi.

E’ una pianta che da sempre è fonte di miti, leggende e tradizioni che hanno dato origine ad un gran numero di medicamenti. Continua a leggere

Finocchio dolce Foeniculum-vulgare-var-dulce

Finocchio dolce

L’olio essenziale di finocchio dolce regola il ciclo mestruale, ne allevia i dolori e riduce i disturbi della menopausa applicato sul basso ventre diluito in un olio vegetale. E’ molto efficace anche contro la cellulite.

Il termine finocchio deriva dal latino “foenum”, fieno, a causa della sottigliezza delle sue foglie e del suo profumo.

Insieme all’anice, al carvi e al cumino, il finocchio compone le “quattro semenze calde“, vale a dire dei semi che, assunti tramite tisane, o masticati crudi, venivano utilizzati sin dall’antichità per le loro proprietà digestive, antifermentative e carminative. Continua a leggere

Le piante più efficaci nel trattamento della cellulite

Oggi tratterò i rimedi naturali che hanno avuto una maggior risposta nel trattamento di questa “alterazione estetica”: la cellulite.
Come in ogni campo, la migliore strategia è la prevenzione, specie quando si tratta del fisico. Tuttavia, qui troverai la prova biochimica che non sempre è possibile giocare di prevenzione dal momento che il numero e le dimensioni delle cellule adipose è largamente determinato dal modo in cui sei stata alimentata ancor prima di venire al mondo, questo in biochimica si definisce lo stato nutrizionale materno prenatale, per cui, come avrai sicuramente intuito, una percentuale molto elevata di persone è predisposta verso questa disfunzione ancor prima di nascere.
Può non essere una rassicurazione, ma considerala per ciò che davvero è, cioè, potresti non aver avuto comportamenti “insensati” nei suoi confronti, tanto da provocare l’insorgere precoce o comunque involontario di questa patologia. Ciò nonostante è molto importante che tu mantenga uno strato adiposo sottocutaneo di dimensioni ridotte.
Due strategie anticellulite
Ti starai domandando come puoi fare, qui di seguito ti scrivo i due metodi che ti spiegherò in questo articolo per tenere gestite le dimensioni delle cellule adipose sottocutanee:

  • Lo stile di vita anti-cellulite;
  • Le preparazioni erboristiche anti-cellulite;

Stile di vita anticellulite
Lo stile di vita anti-cellulite: ecco cosa fare!
Per quanto riguarda lo stile di vita, la perdita di peso e l’esercizio fisico è quello che prima definivo “giocare di prevenzione”, in quanto il primo approccio terapeutico nel trattamento della cellulite è proprio questo: difficilmente le atlete sviluppano questa patologia.
Attenzione però…
La perdita di peso deve rappresentare una costante graduale, e non una volontà di perdere tutto subito, specialmente nelle donne con età superiore ai 40 anni. Questo non è solamente un consiglio per non avere problemi di salute all’interno del trattamento, ma riguarda esclusivamente il trattamento stesso, in quanto una perdita di peso improvvisa nelle persone con la pelle e il “connettivo” anche solo parzialmente invecchiati, non porterà ad un risultato diverso dal rendere più evidente questo disturbo.
Concediti dei momenti rilassanti!
Come il massaggio per esempio, è molto piacevole, aiuta a trattare lo stress accumulato, oltre che essere estremamente benefico per il sottocute. Non hai la possibilità di farti fare dei massaggi? nessun problema, anche se non è esattamente la stessa cosa a livello energetico, puoi farlo da sola con l’aiuto di un guanto o semplicemente a mano nuda. In questo modo migliorerai la circolazione del sangue e delle linfa. Tieni a mente che la direzione del massaggio a questo scopo è dalla “periferia” (dagli strati esterni), al centro.
Preparazioni anticellulite
Le preparazioni erboristiche anti-cellulite: ecco le 4 piante più efficaci nel suo trattamento!
Comincio con il fare una premessa, nel sottotitolo qui sopra trovi scritto la parola “efficaci”. Non è una trovata pubblicitaria ma semplicemente i rimedi che qui ti propongo hanno dimostrato la loro reale efficacia nel trattamento con una risposta documentata.
Purtroppo molte formule cosmetiche e preparazioni erboristiche che sono tutt’oggi in commercio si proclamano “efficaci nella cura della cellulite”, tuttavia la maggior parte di queste formulazioni non si basa su fondamenti scientifici, e ciò molto spesso è fuorviante considerato il costo e le promesse dichiarate, avendo l’unica conseguenza di far crollare mentalmente anche molti altri preparati, che invece sarebbero effettivamente efficaci.
Il trattamento anti-cellulite fitoterapico impiega sia l’utilizzo topico che per via sistemica con lo scopo di rinforzare le strutture del tessuto connettivo, in quanto la rottura o l’assottigliamento delle strutture “connettivali” è il motivo più importante nell’inizio di questo disturbo.
Le piante più efficaci

Bene, a questo punto, dopo aver fatto questa premessa sono pronto per dirti i nomi delle piante più efficaci nel trattamento della cellulite:

  • Centella asiatica;
  • Aesculus hippocastanum;
  • Fucus vesiculosus;
  • Cola species.

Centella asiatica
Centella Asiatica: volgarmente chiamata “Tigre del prato”
L’estratto di Centella contenente il 70% di acidi triterpenici (principalmente acido asiatico e asiatoside), ha dimostrato risultato clinici impressionanti nel trattamento della cellulite, ma anche nell’insufficienza venosa degli arti inferiori e varici, se preso per via orale (gli studi sono riportati nella monografia “centella asiatica” – indena S.p.a. – 1987).
Alcuni studi sperimentali hanno dimostrato che la Centella esercita un’azione di normalizzazione nei confronti del tessuto connettivo, nello specifico è in grado di stimolare la sua integrità, incoraggiando la sintesi dei glicosaminoglicani senza però incitare l’eccessiva sintesi del collagene o un’eccessiva crescita cellulare.
L’effetto della Centella nel trattamento della cellulite sembra essere collegato alla sua capacità di rafforzare la struttura del connettivo e di ridurne la sclerosi, mentre la sua azione sull’insufficienza venosa e sulle varici è una combinazione degli effetti sul connettivo e della capacità di migliorare il flusso ematico negli arti colpiti.
Ricetta per via orale:

  • Prendi l’estratto di centella asiatica (con acido triterpenico al 70%):

assumi 30 mg di estratto, 3 volte al giorno
(queste informazioni sono a scopo informativo, leggi attentamente le istruzioni presenti nella confezione ed attieniti a quelle)
Aesculus hippocastanum
Aesculus hippocastanum: volgarmente chiamato “Castagno d’india”
Questa pianta così possente ci dona un composto che si chiama “Escina”. E’ appunto un composto che deve essere isolato mediante delle lavorazioni ma che ha la funzione antiedemigena, infiammatoria e riduce la permeabilità dei capillari riducendo le dimensioni e il numero dei piccoli poripresenti nelle loro pareti.
E’ stato dimostrato che questo composto ha proprietà venotoniche, confermato in trail clinici che hanno evidenziato i suoi effetti nel trattamento di varici e tromboflebiti.
Nel trattamento della cellulite, l’escina, può venire assunta per via orale o per uso topico, in un preparato misto al collagene. L’applicazione topica di escina è inoltre utile nel trattamento delle contusioni, vista la sua grande capacità di ridurre la fragilità capillare e il gonfiore.
Ricetta per via orale:

  • Prendi la polvere della corteccia della radice di aesculus hippocastanum:

assumi 500 mg in una tisana, 3 volte al giorno

  • Prendi l’estratto fitoterapico di escina:

assumi 10 mg , 3 volte al giorno
(queste informazioni sono a scopo informativo, leggi attentamente le istruzione presenti nella confezione ed attieniti a quelle)
Ricetta per uso topico:

  • Utilizza un unguento, o una crema sulla zona interessata, composta da una percentuale di 0,5-1,5% di escina, con una frequenza di 2 volte al giorno.

Fucus vesiculosus
Fucus vesicolosus: chiamata volgarmente Vescica d’aria
Quest’alga incredibile viene usata in ambito terapeutico sin dal 17° secolo nel trattamento dell’obesità. Il suo alto contenuto di iodina stimola la funzione tiroidea normalizzando la carenza di iodio. Oltre a questa proprietà, presenta ottime capacità leviganti, ammorbidenti e tonificanti per la pelle oltre che molto attiva nei confronti della cellulite.
Ricetta per uso topico:

  • Utilizza un unguento, o una crema sulla zona interessata, composta da una percentuale di 0,25-0,75% di estratto di quest’alga.

Cola species copia
Cola species: la Noce di cola
Con il termine Cola species sto intendendo la quasi totalità delle varietà di questa pianta, contraddistinta da una buona parte di caffeina e dei prodotti ad essa legati. Questi composti potenziano l’effetto della lipolisi dovuta alle catecolamine preferendo una somministrazione topica a quella orale dal momento che i suoi effetti sono soprattutto locali.
Ricetta per uso topico:

  • utilizza un unguento, o una crema sulla zona interessata, composta da una percentuale di 0,5-1,5% di estratto di cola (con una percentuale del 14% circa di caffeina).

Questi rimedi possono risultare difficili da trovare sul mercato ma sto lavorando per trovare i fornitori migliori e postarti qui direttamente i link di acquisto, per agevolarti al massimo il lavoro di ricerca, se li cerchi per conto tuo ti consiglio di rivolgerti nelle farmacie, solo le migliori tengono questi preparati, anche se quasi sempre da ordinare.
Lasciami un commento qui sotto con il tuo parere sull’articolo, se hai altre domande o se hai solo voglia di avere maggiori informazioni, sarò felicissimo di risponderti 😉
Al prossimo articolo!
Diego C.